Dopo un anno,”Je suis qui?”

Charlie Hebdo killings placard

Je suis qui?

A distanza di un anno dai tragici fatti di Parigi, quando Je suoi Charlie diventò lo slogan planetario di solidarietà alla nazione francese colpita dagli attacchi terroristici del 7 gennaio 2015, sorgono spontanee alcune considerazioni e domande. Per comprendere soprattutto se qualcosa è cambiato, oppure se tutto è rimasto come prima. Imprigionato nei meandri di feroci (e inutili) polemiche e contrapposizioni ideologiche.

L’11 gennaio 2015 a Parigi si tenne la più grande manifestazione popolare contro il terrorismo: presenti due milioni di persone, oltre cinquanta capi di Stato e di Governo per dire no al terrore e alla paura. Le immagini di quella maestosa marcia repubblicana, evidente espressione di una volontà di rinascita e di fiducia nel futuro, lasciavano però aperti alcuni interrogativi. Senza i quali la manifestazione rischiava di ridursi a mero simbolo di un consolatorio rituale, utile soltanto per esorcizzare ogni forma di paura.

Quali sono le cause di così tanto odio?

Cosa sarebbe accaduto da lì a una settimana, un mese, un anno?

Dov’è finito l’essere umano?

La società occidentale nutre il bisogno compulsivo di catalogare idee, principi, esseri umani, omologandoli come fossero clichés; rischiando di non focalizzare il percorso che porta ogni persona alla scoperta del proprio sé.

L’emotività del fatto nega l’approfondimento dei suoi contenuti, trattati con estrema superficialità. La strategia mediatica dei mezzi di comunicazione, generalmente volta a pilotare l’opinione pubblica, annacqua ogni contestualizzazione logica e razionale per influenzare le masse: il pensiero critico viene sostituito dal sentimento...

La domanda iniziale, pertanto, si ripropone

Je_suis_qui-660x330

Chi sono io? Chi voglio essere?

Un “feticcio d’identità” utile al sistema, che all’interno della massa segue la moda del momento? Oppure un essere umano con la sua identità, unica e insostituibile, alla ricerca del compimento di sé stesso?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...