Devono tornare tutti a “casa loro”?

13151461_10209873557624261_4478096488997879225_n

“In quel momento mi tornò alla mente un amico nigeriano di nome Kelly, conosciuto sul sagrato della chiesa mentre chiedeva l’elemosina. Era sbarcato a Lampedusa dopo essere fuggito dalla Libia, dove si trovava per lavoro, a causa della guerra scatenata nel 2011 dagli aerei francesi e inglesi, e successivamente anche italiani, per destituire il dittatore Mu’ammar Gheddafi.
Noi occidentali fatichiamo a ricordare che le guerre esportate nei Paesi africani e mediorientali hanno causato, e stanno causando, le migrazioni di popoli interi in Europa. La storia insegna a coltivare la memoria, oggi tanto celebrata quanto cancellata.
Pensai al nostro mondo, così pieno di guerre e divisioni. E alla sua sete di giustizia e carità.”

Estratto da “La Piuma, tra cielo e terra”

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...